Continua la cernita dei precedenti dell’esponente di FN che ne avrebbero dovuto determinare il fermo

·2 minuto per la lettura
Giuliano Castellino
Giuliano Castellino

Spuntano nuovi particolari a corredo dello scenario con l’assalto alla Cgil di Roma al centro: nel 2021 Giuliano Castellino è stato denunciato tre volte ma per lui non c’è stato mai nessun arresto. Continua la cernita dei precedenti dell’esponente di FN che ne avrebbero dovuto determinare il fermo. I media sostengono che a quelle denunce non ha mai seguito un provvedimento restrittivo.

Giuliano Castellino denunciato tre volte ma mai “fermato veramente”

E tutto questo malgrado Castellino fosse sottoposto a sorveglianza speciale e malgrado il fatto che alle manifestazioni a cui ha partecipato fossero presenti pregiudicati. La legge è chiara: un sorvegliato speciale non può frequentare pregiudicati. I nuovi particolari emergono dal fascicolo di indagine che fungerà da “scalino procedurale” per gli interrogatori di garanzia sui fatti del 9 ottobre.

Il nuovo ruolo di leader di Castellino che venne denunciato tre volte

E in quel fascicolo Digos e Procura di Roma delineano il quadro di insieme da cui il magistrato ha scremato le singole voci penali presunte. Castellino promosso leader di Forza Nuova e costruttore di strategie. E tuttavia mai attenzionato da misure cautelari, pur avendo violato la sorveglianza speciale a fine gennaio a Roma e a luglio ai Castelli Romani. A dire il vero in questa seconda circostanza Castellino fu arrestato e come. Poi per gli scontri alla manifestazione contro il green pass del giugno scorso al Circo Massimo.

Aronica che punta alla Cgil e Castellino denunciato già tre volte

Sulla parte “strategica” dell’indagine poi gli inquirenti spiegano anche il ruolo di Luigi Aronica: “La determinazione di dirigersi nella direzione della sigla sindacale Cgil, sita in corso d’Italia a Roma, nasce già da Piazza del Popolo”. Cioè quando “un esponente di Forza Nuova, Aronica Luigi, si evidenzia per aver chiesto la possibilità di muoversi in corteo proprio in direzione della sede sindacale che, in ragione di ciò, non può ritenersi una tappa o un obiettivo casuale”. Chiesto a chi?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli