Continua la ricerca di escursionista francese disperso in Cilento

Ska

Roma, 18 ago. (askanews) - Continua in Cilento la ricerca di Simon Gautier, il giovane escursionista francese disperso dalla mattina di venerdì 9 agosto, quando con una telefonata al 118 ha dato l'allarme raccontando di essere caduto ed essersi rotto le gambe nel corso di una escursione solitaria. Irrintracciabile da allora, Gautier è ricercato da Carabinieri, Vigili del fuoco, Soccorso alpino e speleologico e da un gruppo di amici che, denunciando un ritardo nei soccorsi, sono giunti dalla Francia per partecipare da volontari alle ricerche. Se inizialmente, come ha comunicato ieri la prefettura di Salerno, l'area di ricerca, "tra Policastro, Scario e Punta degli Infreschi", aveva "un'estensione di circa 143 Kmq, di difficile accessibilità, caratterizzata da boschi, macchia mediterranea, rocce frastagliate, burroni, anfratti", la zona di ricerca, scrivono i suoi amici sui social network, "è ormai ridotta". Secondo gli amici di Simon Gautier, l'escursionista "aveva viveri e acqua che permettono di sopravvivere più di 15 giorni".