Continua l'esodo russo: proteste al confine con la Georgia

Continua l'esodo russo verso Georgia, Kazakistan e Finlandia a seguito della mobilitazione parziale annunciata da Putin il 21 settembre