Continua l'invasione degli orsi giganti in un quartiere parigino

Parigi, 1 ago. (askanews) - Appesi ai balconi, dietro alle finestre, nelle auto, a bordo di una vespa, davanti alle vetrine. Sono ovunque e ormai fanno parte della vita quotidiana. E' da Natale 2018 che nel quartiere Les Gobelins, nel XIII arrondissement di Parigi, c'è un' invasione di orsi di peluche, alti oltre un metro.

La loro origine è rimasta a lungo misteriosa, poi il loro papà è venuto fuori. Philippe, un libraio 40enne che li acquistati personalmente e si diverte ancora oggi, dopo mesi, a spostarli per animare il quartiere di cui fanno parte come ospiti fissi. La gente si è abituata alla loro presenza, fanno compagnia. E c'è anche una pagina Fb dedicata dove raccontano le loro avventure.

Il loro papà ha spiegato: "Avrei potuto viaggiare con quei soldi, ma ho preferito questo, ho svegliato il quartiere. Quando vedo i sorrisi della gente sono felice, non serve andare altrove, cammini da queste parti, ti siedi a bere un caffè, spunta lo Zio Jules e ti godi lo spettacolo".

Il riferimento è all'orsetto che secondo Philippe ama dormire all'aperto. Ogni pomeriggio sceglie per lui un posto speciale, lo ha messo anche sotto la Torre Eiffel.

"Tutti stanno al gioco, lo trovo divertente", dice una ragazza, "ha reso la zona simpatica". "Sono dappertutto, è grandioso, se cammini da queste parti devi guardarti intorno, spuntano ovunque. Sembra un gioco. Non li avevamo notati in cima a quel palazzo ad esempio. Ma danno un'identità al quartiere ed è molto bello".