Continuano gli attacchi missilistici russi su tutta l'Ucraina

La Russia continua la sua offensiva in Ucraina, colpendo infrastrutture cruciali con una raffica di attacchi missilistici in tutto il Paese. Giovedì milioni di persone sono rimaste senza elettricità.

"Le conseguenze di un altro attacco missilistico contro l'Ucraina continuano", dichiara il presidente Volodymyr Zelensky nel suo discorso a fine giornata. "Ancora una volta, ci sono state interruzioni di corrente. Al momento, oltre 10 milioni di ucraini sono senza elettricità".

Nel frattempo è arrivato l'inverno, con la neve che ha iniziato a cadere nella capitale Kiev e in alcune altre parti del Paese. Ma gli abitanti della capitale continuano a crederci, nonostante la situazione difficile...

"So che il potere di credere in noi è così forte che sopravviveremo e supereremo l'inverno", racconta Natalya, residente della capitale. "Lo sentiamo, è sciocco negare il contrario. Sappiamo che più freddo farà, maggiori saranno i rischi che l'inverno a Kiev sarà difficile. Ma non c'è dubbio che lo supereremo. Lo supereremo".

La voglia di ricominciare degli abitanti di Kherson

A Kherson, i volontari aiutano la popolazione locale con forniture di cibo, coperte e altri beni di prima necessità, dopo l'occupazione russa durata otto mesi.

"Siamo molto felici di aver ricevuto questi aiuti. Non ci hanno dimenticati", spiega una donna. "Siamo stati occupati per otto mesi e riusciremo a superare anche questa. L'importante è riavere l'elettricità".

Nel frattempo, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha approvato una terza risoluzione che invita il Cremlino a "cessare immediatamente tutte le azioni" contro gli impianti nucleari ucraini. Da febbraio sono stati sferrati diversi attacchi nei pressi della centrale nucleare di Zaporizhzhia, con Russia e Ucraina che si sono accusate a vicenda.