Continuano le proteste nel capoluogo campano

·2 minuto per la lettura
Coprifuoco regionale, nuove proteste indette per questa sera a Napoli
Coprifuoco regionale, nuove proteste indette per questa sera a Napoli

Continuano a Napoli le proteste nei confronti del coprifuoco regionale deciso dal presidente della Campania Vincenzo De Luca, con una nuova manifestazione che è stata indetta dai commercianti partenopei per le ore 22 di domenica 25 ottobre e che partirà dal quartiere del Vomero per proseguire fino in piazza Medaglie d’Oro. La protesta napoletana è rivolta inoltre anche contro le chiusure anticipate alle 18 che il governo ha varato con il nuovo Dpcm.

Coprifuoco, nuove proteste a Napoli

Secondo il programma della manifestazione, il corteo partirà da piazza Vanvitelli intorno alle ore 22, per poi proseguire in via Scarlatti e via Luca Giordano attraversando piazza degli Artisti fino a piazza Medaglie d’Oro. Una protesta che come affermato dagli organizzatori verrà ripetuta anche nella serata di lunedì, al fine di convincere le autorità a fare marcia indietro sulle restrizioni previste per arginare la diffusione del contagi.

I commercianti napoletani non hanno tuttavia preso le distanza dalla manifestazione del 23 ottobre, sfociata successivamente in guerriglia urbana e che ha costretto le forze dell’ordine a intervenire per sedare gli animi. Essi infatti spiegano come i disordini siano scoppiato a seguito dell’infiltrazione di alcuni facinorosi tra i manifestanti pacifici, i quali hanno successivamente strumentalizzato la manifestazione a loro favore.

Nella giornata di sabato invece, alcuni manifestanti hanno bloccato una strada di Chiaiano con un autobus, presentandosi con il volto coperto dalle mascherine. Una situazione che di ora in ora sembra non poter migliorare, tutto questo in attesa della conferenza stampa del presidente del Consiglio prevista per stasera.

Proteste pacifiche prima della firma del Dpcm

Intanto nel Napoletano si sono registrate nuove proteste di natura pacifica. Nella notte circa 50 commercianti hanno manifestato a Frattamaggiore davanti alla sede del comune in una protesta pacifica, così come quella avvenuta a Torre Annunziata dove un centinaio di persone hanno sfilato in corteo senza creare alcun incidente. Le due dimostrazioni si sono poi sciolte autonomamente