Contro il caro-libri, al via mercatini dell'Unione studenti -2-

Red/Nav

Roma, 4 set. (askanews) - "Per denunciare questo problema e al tempo stesso poterci comprare tutti i libri ad un prezzo più accessibile" continua Biazzo "stiamo organizzando in tutta Italia, dal Piemonte alla Sicilia, i Mercatini del libro usato: tutti gli studenti così avranno i libri a metà prezzo, oltre a poter vendere quelli che non usano più e avere così i soldi necessari a comprare quelli necessari a questo anno scolastico".

"Pretendiamo però che dal prossimo anno sia lo stato a garantire a tutti noi l'accesso ai libri" dicono gli studenti " Per portare al ministero queste proposte stiamo anche portando avanti una raccolta firme in tutti i mercatini; serve innanzitutto un maggiore controllo sulle case editrici, per fermare vergognosa la speculazione che viene fatta sulle tasche degli studenti cambiando edizioni ogni anno solo per impedire lo scambio dei libri usati; devono poi essere aumentati i finanziamenti sul diritto allo studio" conclude il sindacato studentesco "vogliamo che in tutte le scuole si attivi il comodato d'uso gratuito per tutti i libri di tutte le classi: per un futuro diverso serve una scuola accessibile a tutti e priva di diseguaglianze".