Controlli antidroga della polizia a roma, 14 pusher arrestati -2-

Red/Nav

Roma, 24 nov. (askanews) - In zona Prati una innocua lattina di bibita gassata, riposta sul sedile di una macchina controllata dagli agenti, si è rivelata poi essere un contenitore di cocaina. Stratagemma per nascondere la droga con il quale un 18enne pensava di sfuggire agli eventuali controlli ma, in zona piazzale degli Eroi, è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prati. Fermato a bordo della sua autovettura, oltre alla droga, i poliziotti hanno rinvenuto anche denaro in contante. Presso il suo domicilio sono stati trovati 12 semi di hashish. P.M. queste le sue iniziali, albanese di origine, è stato allora arrestato, mentre il veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo.

Colle Oppio. Seduto su una panchina presente all'interno del parco ha atteso che il pusher tornasse con la droga appena chiesta. E infatti, dopo essersi allontanato di alcuni metri, dietro delle siepi presenti sul posto, ha preso un fazzoletto per poi tornare dal cliente, lanciandoglielo a terra. Scena notata ed osservata dai poliziotti del commissariato Celio che sono intervenuti e li hanno fermati entrambi. Il cliente, segnalato poi alla locale Prefettura, è stato trovato con il fazzoletto contenente circa 5 grammi di "maria", droga appena acquistata, mentre il pusher, identificato per F.M. , gambiano residente in Sicilia, è stato trovato con alcune dosi già pronte e denaro in contante.

Ancora gli agenti del commissariato Celio, in via Giolitti, hanno arrestato N.T., 40enne del Burundi, che nascondeva nella cintura un involucro contenente 535 grammi di eroina. (Segue)