Controlli Polizia in treni e stazioni, 6 arresti e 82 indagati -2-

Red/Sav

Roma, 11 nov. (askanews) - Ad Alessandria, dopo un'accurata indagine di Polizia Giudiziaria, è stato fermato e denunciato un greco di 57 anni per il reato di violenza sessuale. E' stato individuato grazie all'estrapolazione delle immagini di videosorveglianza e alla descrizione fornita dalla vittima, una giovane studentessa universitaria italiana. La donna, a bordo di un treno regionale nella tratta Pavia- Alessandria, è stata avvicinata dallo straniero, che poi con mossa fulminea l'ha bloccata baciandola. La ragazza, giunto il convoglio in stazione, però è riuscita a darsi la fuga. Sempre ad Alessandria la Polfer ha denunciato un bulgaro senza fissa dimora per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Lo stesso, a bordo di un treno regionale, in evidente stato di ebrezza, dopo aver azionato la frenatura rapida del convoglio, ha minacciato e spintonato il capotreno. Una volta accompagnato in Ufficio dagli agenti della Polfer, l'uomo ha danneggiato una porta, costringendoli a far intervenire personale medico del 118.

Nella stazione di Venezia Santa Lucia è stata denunciata una donna, quarantacinquenne pluripregiudicata, autrice di numerosi furti negli esercizi commerciali della città. Fermata dalla Polfer, all'esterno di un negozio dentro lo scalo ferroviario, è stata trovata in possesso di diversi capi di abbigliamento, costosi profumi e cosmetici provvisti di dispositivi antitaccheggio, proventi di furto anche di altri esercizi della città lagunare.

A Napoli un senegalese di 18 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato per furto. Lo stesso dopo aver rubato un orologio da un espositore di un negozio ed aver tentato la fuga è stato bloccato dalla Polizia Ferroviaria nella stazione di Piazza Garibaldi.

Storia a lieto fine a Verona, dove è stata rintracciata una ragazzina di 15 anni italiana scappata di casa. Uscita da casa a Bolzano, invece di recarsi a scuola ha deciso di prendere un treno diretto a Bologna per andare da un suo conoscente. Grazie alla segnalazione di scomparsa effettuata dalla madre, la Polfer di Verona è riuscita a individuare la giovane sul convoglio ed a farla riabbracciare ai genitori.