Controlli in stazioni e treni: 19 arresti prima settimana 2020 -3-

Gtu

Roma, 13 gen. (askanews) - Infine, due episodi a lieto fine: a Como gli agenti hanno salvato un ragazzo di 23 anni che voleva suicidarsi. Gli operatori Polfer, avvisati da personale delle ferrovie, si sono immediatamente recati sul posto, segnalato da un macchinista. Una pattuglia è arrivata dai binari e un'altra dal cavalcavia: il giovane aveva scavalcato la ringhiera e si era sporto, in attesa che passasse il treno. Gli agenti hanno parlato a lungo con lui e il 23enne alla fine ha desistito.

La polizia ferroviaria di Bolzano, invece, ha recuperato un voluminoso trolley lasciato sul treno proveniente dal Brennero. Conteneva provette da laboratorio contenenti del sangue, e il documento di trasporto ritrovato assieme alle provette indicava che il tutto proveniva da un laboratorio di Arezzo ed era destinato ad un altro laboratorio di analisi altamente specializzato della provincia di Padova. Gli agenti hanno consegnato il materiale all'ospedale di Bolzano, perché non si deteriorasse, poi è stato predisposto il trasporto dei campioni al laboratorio di Padova. Gli agenti hanno scoperto che il trolley era stato rubato dal vano portabagagli, quanto il treno aveva fatto sosta a Bologna. Poi, visto il contenuto, era stato abbandonato dai ladri.