Allerta coronavirus nel Piacentino. Controlli sui dipendenti dell'azienda Mae di Fiorenzuola d’Arda

Pipette adding fluid to one of several test tubes .medical glassware (Photo: Alexander Traksel via Getty Images)

È chiusa oggi per precauzione la Mae di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza). È l’azienda specializzata in impianti per fabbricazione di fibre sintetiche e polimeri per l’edilizia per cui lavora l’italiano rientrato dalla Cina con cui è venuto a contatto il paziente lodigiano risultato positivo al coronavirus.

“A scopo precauzionale è stata inviata una squadra sanitaria per il controllo dei lavoratori dell’Azienda Mae di Fiorenzuola”, scrive su Facebook il sindaco di Fiorenzuola d’Arda, Romeo Gandolfi, in un aggiornamento sul coronavirus. “Il lavoratore di Fiorenzuola rientrato dalla Cina a fine gennaio e identificato dal paziente zero come sospettato 1 - afferma - è attualmente ricoverato all’ospedale di Codogno per accertamenti”. “Nel primo pomeriggio avremo altri aggiornamenti dall’Asl di Piacenza”.

 

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.