##Convegno a Mosca: dieta "Mediterranean-like" elisir di lunga vita -2-

Mosca, 22 ott. (askanews) - De Gaetano ha definito tale posizione "komeinista". "La dieta Mediterrranea è nata nei Paesi del Mediterraneo, ma bisogna cogliere le caratteristiche importanti di questa dieta: privilegiare i vegetali a confronto della carne, molta frutta, molta verdura molto pesce, poca carne. Olio vegetale come l'olio d'oliva o altri olii vegetali vanno bene, ma non il burro. È possibile quindi seguire anche altrove una dieta "Mediterranean-like"". Successivamente ha preso la parola Luigi Migliorini, Rappresentante speciale dell'OMS nella Federazione Russa che ha spiegato come sia complessa la lotta per il consumo eccessivo di alcol, sponsorizzato di fatto dalle grandi multinazionali. Secondo lui la prospettiva "alcol zero" va sostenuta, soprattutto per educare fasce di popolazione più a rischio, osservate dallo stesso Migliorini. "La standardizzazione vale per la statistica, ma la medicina va verso un concetto di medicina personalizzata. Esiste una scienza chiamata probiotica, che cerca di dare una motivazione per la quale anche un farmaco, su qualcuno ha un effetto, su altri ne ha un altro", ha detto Aldo Spallone, noto chirurgo, addetto scientifico presso l'Ambasciata d'Italia a Mosca e organizzatore dell'evento. Un altro punto interessante dell'intervento di De Gaetano è l'alimentazione piccante che salva: "il consumo di peperoncino più di 4 volte alla settimana è molto importante per combattere la mortalità neurovascolare", ha detto. Poco prima aveva specificato che "il rapporto tra alimentazione e prevenzione dell'ictus è molto stretta". (Segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli