Coonavirus, l’appello di Barbara Balanzoni: “Dovete stare a casa”

Coronavirus Barbara Balanzoni

Barbara Balanzoni, medico chirurgo e specialista in anestesia e rianimazione a indirizzo iperbarico, ha lanciato un appello via social per contrastare la diffusione del coronavirus. Essendo i reparti di terapia intensiva prossimi alla saturazione, il consiglio per tutti è quello di rimanere in casa il più possibile: solo così si potranno limitare i contagi.

Barbara Balanzoni sul coronavirus

Io voglio sapere cosa ci fa tutta questa gente in giro. C’è troppa gente in giro“. Così Barbara ha esordito nel video che ha condiviso sul suo profilo Facebook e che in poco tempo è diventato virale. Il medico ha spiegato che i posti letto presenti in rianimazione sono limitati così come i respiratori. L’unica cosa che si potrà fare una volta finiti questi ultimi sarà bloccare le sale operatorie. Vale a dire che chi necessita di un’operazione non potrà farla.

Di qui un appello a tutti gli utenti del web e non solo di evitare luoghi affollati, di non continuare a stare assembrati nei bar facendo la propria vita di sempre. “Se continuate così, il numero dei polmoniti che ha bisogno di rianimazione aumenta e noi non sappiamo dove metterli. Chiaro? La situazione è difficile“, ha spiegato.

Quello di Barbara non è l’unico messaggio del genere: da più parti, specie dal nord Italia che è l’area più colpita dall’infezione, i medici stanno chiedendo uno sforzo in più per evitare che l’emergenza sfiori il limite. Già gli operatori di Cremona avevano denunciato di aver esaurito i posti letto in terapia intensiva e di essere stati costretti a trasferire i pazienti presso altre strutture.