Coop replica a Caprotti (Essselunga): “stupiti ripresa polemiche”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 lug. (askanews) - La Coop nazionale replica alle dichiarazioni di Marina Caprotti sulla ristampa e diffusione del libro 'Falce e Carrello' del padre Bernardo, fondatore di Esselunga.

"Siamo davvero stupiti - si legge in una nota Coop - dalla ripresa di una polemica di oltre 15 anni fa e a tale proposito ricordiamo che il signor Caprotti e Esselunga sono stati condannati dai tribunali per le diffamazioni verso Coop contenute nel libro stesso. Altre sentenze hanno dato conto della correttezza dell'operato delle Coop e dei suoi amministratori e censurato la Esselunga per appropriazione di informazioni commerciali di Coop.

In questi ultimi anni i rapporti tra Coop e Esselunga sono stati improntati al rispetto che deve esserci tra concorrenti e alla collaborazione nelle sedi di rappresentanza comune della moderna distribuzione.

Come Coop - conclude la nota - non torneremo sull'argomento e auspichiamo quindi il superamento di queste sterili e vecchie polemiche".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli