Coordinatore di Forza Italia: "Fiero di Mussolini cittadino onorario di Anzio"

·1 minuto per la lettura
Capolei (Photo: Facebook)
Capolei (Photo: Facebook)

“Il responsabile provinciale di Forza Italia, Vincenzo Capolei, attraverso un imbarazzante post Facebook, inneggia a Mussolini rivendicando con fierezza il periodo fascista e la cittadinanza onoraria di Anzio del Duce. Parole vergognose e inaccettabili che non possono e non devono passare inosservate, soprattutto se a pronunciarle è un uomo di un partito politico dell’arco parlamentare. Ci auguriamo che al più presto qualcuno prenda le distanze. Mussolini è stato e sarà sempre uno dei dittatori più sanguinari della storia”. Lo scrivono, in un comunicato, congiunto Bruno Astorre senatore e segretario Pd Lazio, e Rocco Maugliani segretario Pd provincia di Roma.

Nei giorni scorsi Edith Bruck, poetessa e scrittrice, sopravvissuta ai campi di concentramento, in una lettera aperta al sindaco di Anzio (Roma), Candido De Angelis, aveva rifiutato il Premio per la Pace a lei conferitole dicendo: “Sarei tornata volentieri per il Premio per la Pace nella Sua città se nel frattempo non avessi saputo che è stata negata la benemerenza ad una mia correligionaria, Adele di Consiglio. Una donna sola, sopravvissuta alla barbarie nazifascista che ha annientato la sua famiglia come la mia. Invece è stata riconfermata la cittadinanza onoraria a Mussolini che ha ancora molti seguaci nel suo territorio e non solo ma nell’Europa stessa che ha poca memoria”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli