COP25, Cattaneo: regioni protagoniste di iniziative virtuose

Lzp

Milano, 5 dic. (askanews) - Regione Lombardia sarà protagonista, dal 6 dicembre, alla Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP25) a Madrid. La delegazione, guidata dall'assessore all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, e composta anche dal direttore generale della Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Fabrizio Piccarolo, e da alcuni funzionari dell'Assessorato all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia, parteciperà a numerosi eventi organizzati dalla Under2 Coalition, da Regions4 e dal Padiglione Italiano all'interno della COP25.

"La lotta al cambiamento climatico - spiega l'assessore Cattaneo - deve partire dal basso, dai territori, da modelli di sviluppo improntati sull'economia circolare e sostenibile. Ribadiremo i nostri impegni per ridurre le emissioni di gas serra del 40%entro il 2030 e dell'80% entro il 2050 sui valori del 2005 e il consumo dell'energia totale del 10% entro il 2020, grazie ad azioni di efficientamento energetico".

Fitta l'agenda di incontri e appuntamenti. Venerdì 6 dicembre, l'assessore Cattaneo parteciperà all'evento Local adaptation to Climate Change in Mountain Municipalities", organizzato dalla Fondazione Lombardia per l'ambiente con Eurac, Convenzione delle alpi e Ministero dell'ambiente, che si terrà nel padiglione italiano all'interno dello spazio COP25. In quell'occasione illustrerà la strategia regionale di adattamento ai cambiamenti climatici e di sviluppo sostenibile elaborata da Regione Lombardia. I due giorni successivi, 7 e 8 dicembre, saranno riservati agli incontri nell'ambito della Under2 Coalition e di Regions4. Negli anni il ruolo delle Regioni all'interno della Cop sta avendo un impatto sempre più forte. Sono infatti dei veri protagonisti dei negoziati e contribuiscono alla stesura dei documenti di indirizzo.

"La sostenibilità ambientale e il cambiamento climatico - prosegue l'assessore - ci riguardano da vicino ed è fondamentale il confronto fra le esperienze dei Governi regionali e locali che stanno portano avanti politiche di contrasto al cambiamento climatico, così come sta facendo da oltre 10 anni Regione Lombardia". "Crediamo - aggiunge - in un modello di sviluppo in cui l'ambiente è protagonista, un green new deal lontano dalle ideologie, ma che vede nell'alleanza tra ecologia ed economia, tra ambiente e imprese il vero motore di un ambientalismo in salsa lombarda". Regione Lombardia è tra i 220 governi sub-nazionali in tutto il mondo (che rappresentano 1,3 miliardi di persone, oltre il 43% dell'economia globale) che hanno aderito alla coalizione internazionale "Under2 Coalition2. Scopo di questo memorandum è impegnare i soggetti che l'hanno sottoscritto a contenere le conseguenze del cambiamento climatico entro un livello sostenibile e di limitare le emissioni di gas serra. Regione Lombardia fa parte anche di Regions 4, la rete delle regioni impegnate nei negoziati per preservare la biodiversità, combattere il cambiamento climatico e favorire lo sviluppo sostenibile. L'assessore Cattaneo farà parte anche della delegazione del Comitato delle Regioni, con la quale incontrerà il vicepresidente della Commissione Europea e Commissario al Clima e Green New Deal Frans Timmermans. La missione istituzionale proseguirà anche il 10 e 11 dicembre, con incontri presso l'Italian Pavillion nella sede della Cop25.