Cop26, Cina aumenta produzione carbone: +1,1 mln tonnellate al giorno

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 nov. (askanews) - La Cina ha aumentato la sua produzione giornaliera di carbone di oltre un milione di tonnellate a causa della carenza di energia, mentre i leader mondiali negoziano un accordo alla COP26 per salvare il pianeta dal riscaldamento globale "catastrofico". In questi mesi di rispresa economica post pandemia di coronavirus, la Cina sta soffrendo il peso dell'impennata del costo delle materie prime, in particolare del carbone, da cui dipende il 60% dell'alimentazione delle centrali elettriche del gigante asiatico. Da qui, la scelta di Pechino di fermare alcune centrali, nonostante la forte domanda, e razionare l'energia elettrica, circostanza che sta facendo lievitare i costi di produzione per le aziende.

Per allentare la pressione, nelle ultime settimane le autorità hanno autorizzato la riapertura delle miniere di carbone. La mossa è in contraddizione con la promessa del presidente cinese Xi Jinping di iniziare a ridurre le emissioni di carbonio del suo paese entro il 2030.

Da metà ottobre, la produzione giornaliera di carbone ha superato gli 11,5 milioni di tonnellate, ha affermato la potente agenzia di pianificazione NDRC. Ciò rappresenta un aumento della capacità di 1,1 milioni di tonnellate rispetto alla fine di settembre. Il mese scorso, la NDRC non ha escluso di intervenire per abbassare i prezzi del carbone. L'agenzia "utilizzerà tutti i mezzi necessari per riportare i prezzi del carbone entro un range ragionevole", aveeva annunciato senza tuttavia specificare i modi previsti.

Questo aumento della produzione arriva mentre i leader mondiali cercano di concordare a Glasgow un obiettivo globale più ambizioso per la riduzione dei gas serra alla conferenza delle Nazioni Unite sul clima, COP26. Il presidente cinese è tra i grandi assenti da questo incontro, al quale si è rivolto con un discorso scritto. Il suo Paese è contemporaneamente il più grande produttore mondiale di carbone e il più grande inquinatore del mondo. La Cina è però anche il Paese che investe di più in energia pulita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli