Cop26, Johnson: "Sul clima dobbiamo invertire la rotta"

·1 minuto per la lettura

Boris Johnson lancia oggi a Glasgow l'iniziativa Infrastructure for Resilient Island States e ricorda che sul cambiamento climatico "dobbiamo invertire la curva". Il premier britannico è intervenuto in occasione del lancio dell'iniziativa ricordando che "come ci hanno detto i nostri amici, loro non hanno fatto virtualmente nulla per causare il problema": non hanno prodotto gli enormi volumi di Co2 mandati nell'atmosfera. Esorto ogni paese che abbia tratto beneficio nel mandare Co2 nell'aria negli ultimi 250 anni ad unirsi a questa campagna e a dare un aiuto", ha dichiarato.

"Penso che dobbiamo farlo, dobbiamo aiutare le persone ad adattarsi, ma soprattutto dobbiamo cambiare i numeri. Dobbiamo invertire la curva. Dobbiamo fermare questo spietato aumento di CO2 perché ci sono persone intorno a questa stanza... le cui popolazioni vulnerabili non hanno fatto nulla per meritarlo", ha aggiunto. "Sono quei piccoli stati insulari che a Parigi sono riusciti a rafforzare l'ambizione e a garantire che non abbiamo mantenuto l'aumento della temperatura a 2 ° C, ma a 1,5 ° C". "Perché conoscevano la differenza tra 2°C e 1,5°C ed è la differenza per molte persone tra la vita come la conosciamo e il non essere in grado di continuare la vita come la conosciamo. Tra la vita e la morte".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli