Copasir: Bonino, 'legge chiarissima, con D'Alema fu violata'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – "Questo conflitto" sulla presidenza del Copasir da assegnare ad un esponente dell'opposizione "non doveva neanche nascere. La legge 124 è chiarissima nell'equilibrio dei poteri, chi fa e chi controlla". E il precedente che confermò alla guida dell'organismo parlamentare Massimo D'Alema "fu un accordo complessivo di violare la legge non di applicare la legge, sarebbe bene non evocarlo se non in termini negativi". Lo ha affermato Emma Bonino, intervenendo alla presentazione della lettera-appello di costituzionalisti, giuristi, docenti di diritto e scienza della politica ai presidenti di Senato e Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, per assegnare ad un esponente dell'opposizione la guida del Copasir, dopo il mutamento degli equilibri politici con la nascita del Governo di Mario Draghi.

Bonino ha quindi espresso l'auspicio che "si crei una sensibilità più vasta rispetto a vari temi dello svuotamento del Parlamento e dell'equilibrio dei poteri che ha caratterizzato tanti momenti della vita politica, ma che si è molto aggravato in questi ultimi tre o quattro anni".