Copasir: costituzionalisti a Casellati e Fico, 'presidenza deve andare a opposizione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – "La legge, i regolamenti e la prassi parlamentare richiedono che alla presidenza del Copasir sieda un rappresentante dell’opposizione, mentre dopo due mesi dall’insediamento del nuovo Esecutivo l’organo di controllo e garanzia dei Servizi di informazione e sicurezza continua ad essere presieduto da un esponente della maggioranza parlamentare". Lo sottolineano 40 tra costituzionalisti, giuristi, docenti di diritto e scienza della politica, in una lettera-appello ai presidenti del Senato e della Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, che verrà presentata oggi alle 12 nella sala Nassyria del Senato. Tra i firmatari del documento, sul quale si stanno raccogliendo altre adesioni, figurano l'ex presidente della Corte costituzionale, Antonio Baldassarre; i docenti di diritto costituzionale Alfonso Celotto, Tommaso Frosini, Fulco Lanchester e Alessandro Morelli; i politologi Piero Ignazi, Alessandro Campi e Gianfranco Pasquino.

Ai vertici di Palazzo Madama e di Montecitorio, gli autori del documento chiedono di assumere "tutte quelle iniziative necessarie, che, anche sulla scorta di analoghi precedenti, possano ripristinare le condizioni di legalità costituzionale nel superiore interesse del buon andamento dell’attività parlamentare". E a proposito di precedenti, ricordando la permanenza di Massimo D'Alema alla guida del Copasir dopo la nascita del Govenro Monti, sottolineano che si tratta della "tipica eccezione che conferma la regola". (segue)