Copasir: Mattarella, dietro il silenzio il rispetto delle prerogative istituzionali (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nel caso specifico quindi si è presenza di un tema che rientra nell'ambito dell'attività parlamentare di controllo e dei rapporti tra partiti in generale e tra quelli di maggioranza e opposizione in particolare. E' materia perciò sulla quale debbono pronunciarsi i presidenti delle Camere, come è avvenuto, e rispetto alla quale le forze politiche debbono ricercare un'intesa.

Un obiettivo che naturalmente Mattarella auspica che possa essere raggiunto al più presto, anche perchè, come detto, la questione è particolarmente delicata, sia per l'argomento in sè, sia per i dossier aperti, ultimo la vicenda del passaggio di segreti Nato alla Russia sulla quale è aperta un'inchiesta.

Nessuna presa di posizione pubblica quindi da parte del Capo dello Stato, ma dall'"arbitro imparziale" che conta sull'aiuto dei giocatori, potrebbero tuttavia arrivare "esortazioni e suggerimenti" per favorire una ripresa del regolare funzionamento dell'organismo parlamentare, anche perchè "la persuasione -come spiegò incontrando un gruppo di studenti al Quirinale- è più efficace se non viene proclamata in pubblico".