Copasir, Meloni: "Incredibile comportamento di Casellati e Fico"

Sul Copasir "non so più come andrà a finire, non ho certezze e questa non è una buona notizia, in uno stato democratico, quando ci sono delle regole scritte, delle leggi, quelle dovrebbero essere certezze". Lo dice Giorgia Meloni, intervistata dall'AdnKronos, sul tema della presidenza del Copasir, attualmente in mano alla Lega, nonostante la legge preveda che tocchi alle forze di opposizione.

Per Meloni "in Italia le leggi cambiano a seconda di chi deve interpretarle e a favore di chi, io penso che quanto sta accadendo è spaventoso, non solo per il fatto che a Fratelli d'Italia non venga riconosciuto ciò che gli spetta, ma per il silenzio, intorno alla violazione di una norma, da parte delle cariche istituzionali, trovo incredibile il comportamento dei presidenti di Senato e Camera".

"Penso che anche il capo dello Stato, pur essendo materia parlamentare, possa utilizzare la sua moral suasion e credo che anche il premier, mentre nominava i nuovi vertici dei servizi, sapendo che la legge dice che 'nomina i vertici dell'intelligence, sentito il presidente del Copasir', avrebbe potuto anche lui utilizzare la sua di moral suasion, spero che l'abbia fatto", aggiunge la leader di Fratelli d'Italia. "In ogni caso - conclude - io penso che la situazione sia preoccupante, quando crollano le regole di tenuta del sistema, crollano contro tutti e piano piano, si piccona la nostra democrazia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli