Copenhagen ordina stop a assistenza consolare ai jihadisti danesi -3-

Fth

Roma, 16 nov. (askanews) - "La Danimarca non dovrebbe essere obbligata ad aiutare coloro che le hanno voltato le spalle, minacciano la sua sicurezza e lottano contro tutto ciò che rappresentiamo", ha aggiunto.

Dopo l'offensiva turca in Siria, che ha costretto i membri del gruppo dello Stato islamico a lasciare la regione, la Danimarca ha annunciato a metà ottobre che voleva sottrarre la nazionalità ai jihadisti danesi che hanno combattuto all'estero per impedire loro di tornare nel Paese.

All'inizio di settembre, il ministro della Giustizia ha stimato in 36 il numero di jihadisti che hanno lasciato la Danimarca per le zone di combattimento. Tra questi, dieci avevano un permesso di soggiorno che è stato ritirato e dodici, di nazionalità danese, sono incarcerati.