Coppia di cugini si sposa e aspetta un figlio: rischiano 5 anni di carcere

cugini-figlio

Arriva dagli Stati Uniti un’insolita storia familiare che vede come protagonista una coppia di cugini di primo grado sposati e attualmente in attesa del loro primo figlio. Andando contro al volere delle rispettive famiglie (che in questo caso è una sola) e contro la legislazione della stato dello Utah, che vieta i matrimoni e i rapporti sessuali tra consanguinei, Angela Peang e Michael Lee hanno infatti decido di mettere su famiglia, coronando così il loro sogno d’amore.

Cugini si sposano e hanno un figlio

La coppia non ha quindi dato ascolto alle numerose avvertenze sui rischi ai quali può essere esposto un bambino figlio di due cugini primi. I due futuri genitori sono infatti certi che, nonostante la maggiore probabilità di contrarre problematiche di tipo genetico, il loro figlio nascerà senza disturbi di sorta. Angela e Michael hanno affermato alla stampa statunitense di aver già svolto test medici approfonditi per scongiurare ogni probabilità che il bambino possa essere afflitto da malattie genetiche.

È la stessa Angela – già incinta di cinque mesi – a raccontare ai giornalisti di tutte le precauzioni mediche che hanno dovuto affrontare per essere certi della salute del bambino: “Abbiamo dovuto fare tutte le indagini necessari perché tutti continuavano a dirci ‘No, non lo fate’, ‘È troppo rischioso, è da irresponsabili’ Così abbiamo fatto i test genetici e abbiamo scoperto che non c’erano rischi nel diventare genitori.

Rischiano cinque anni di carcere

Malgrado il sincero amore che entrambi provano l’uno per l’altra, la coppia rischia attualmente di dover scontare cinque anni di carcere e di pagare una multa di 10mila dollari. I due cugini si sono infatti dovuto sposare in Colorado, poiché nello stato dello Utah la legge vieta i matrimoni tra cugini: “Ci siamo sposati non perché siamo religiosi, ma per tutelarci legalmente. Vogliamo inoltre legittimare la nostra unione per tranquillizzare le nostre famiglie, sperando così di farli stare più sereni”. Attualmente i futuri genitori hanno aperto una raccolta firme al fine di legalizzare le nozze tra consanguinei nello Utah, petizione che al momento ha raggiunto circa 1.500 sottoscrizioni.