Coppia scomparsa a Bolzano: Benno resta in carcere

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 feb. (askanews) - Benno Neumair resta in carcere. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Bolzano rigettando la richiesta di scarcerazione presentata nei giorni scorsi dai legali dell'uomo accusato di omicidio e occultamento di cadavere dei propri genitori.

Benno, 30 anni, appassionato culturista, è figlio di Peter Neumair e Laura Perselli, la coppia di coniugi scomparsa il 4 gennaio scorso. E' in carcere dal 29 gennaio con l'accusa di aver assassinato e gettato nell'Adige i propri genitori. Il corpo della donna è stato ritrovato nel fiume nei giorni scorsi, mentre proseguono le ricerche del cadavere del Peter Neumair.

La Procura di Bolzano, riferisce una nota, ha anche conferito al medico legale Dario Raniero l'incarico di effettuare l'autopsia sul corpo della madre di Benno. Un accertamento necessario per avere un quadro più chiaro sulla dinamica del delitto. Benno ha finora respinto ogni accusa, proclamando la propria innocenza. I primi risultati dell'autopsia "saranno disponibili, verosimlmente, soltanto la prossima settimana", precisano gli inquirenti.