Coprifuoco Italia, Pregliasco: "Troppo rigidi? Rischio ancora c'è"

·1 minuto per la lettura

"L'allentamento del coprifuoco? E' un nuovo step, l'importante è fare le cose con attenzione e a step successivi visto il monitoraggio settimanale dei dati". Così Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università Statale di Milano, all'Adnkronos Salute sul previsto spostamento del coprifuoco alle 23 o a mezzanotte che dovrebbe essere deciso in giornata.

"Non credo che siamo stati troppo rigidi - afferma -. Un rischio c'è e un aumento di casi probabilmente lo vedremo. Io stesso avevo detto da non interista che non bisognava fare gli interisti. Ma non è finita, cioè un possibile rialzo alla luce dell'effetto del contatto ce lo dobbiamo aspettare. Probabilmente all'esterno meno, però al chiuso...".

Quindi come vede la possibile apertura dei locali al chiuso e la consumazione del caffè al banco, altri allentamenti nell'agenda del Governo? "Sono step successivi - risponde Pregliasco - con qualche rischio che possiamo fin da ora prenderci e valutare il monitoraggio. Ma i dati che leggiamo oggi godono ancora degli effetti delle restrizioni. Visto che riapriamo sempre di più dovremo monitorare con attenzione la curva".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli