De Corato(Fdi): ricongiungimenti migranti solo con reddito adeguato

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 21 giu. (askanews) - L'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, sollecita la modifica all'articolo 29 del 'Testo unico sull'immigrazione', nella parte riguardante il reddito minimo annuo necessario per chiedere il ricongiungimento familiare. Una proposta in questa direzione, ha ricordato, è stata presentata nel corso dell'ultima riunione della Conferenza delle Regioni una proposta dalla Regione Friuli-Venezia Giulia e condivisa da Regione Lombardia.

"Faceva parte di un percorso concordato durante una precedente riunione della Conferenza delle Regioni. Ciò nonostante, i rappresentanti di Emilia-Romagna e Campania hanno chiesto un ulteriore rinvio della discussione per ricevere ulteriori approfondimenti" ha scritto in una nota.

"Questa richiesta - ha aggiunto - è pretestuosa e rischia di portarci dentro un ginepraio di numeri difficilmente riscontrabili nel breve periodo. Il problema è reale e va affrontato al più presto, senza perdere tempo, come hanno ribadito anche le Regioni Friuli-Venezia Giulia e Toscana".

"L'attuale cifra prevista dal testo - ha proseguito - che permette il ricongiungimento di uno straniero con un familiare in Italia, grava pesantemente sul welfare di Comuni e Regioni. Per questo la nuova proposta prevede di innalzare la soglia di reddito necessario, portandola almeno a 11.000 euro a persona, cifra che attualmente consente di accedere al gratuito patrocinio. Si tratta di condizioni simili a quelle previste da altre Nazioni, forse più realistiche dell'Italia, come ad esempio la Germania" ha osservato.

"Anche l'Anci e i Comuni seguono questo problema con grande attenzione. Perciò - ha concluso l'assessore regionale De Corato - mi auguro che si possa arrivare alla modifica del Testo unico entro la prima settimana di luglio".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli