Cordoglio del Comune di Ravenna per la vittima di femminicidio

Pat

Bologna, 19 dic. (askanews) - L'amministrazione comunale di Ravenna esprime, in una nota stampa, profondo cordoglio per la morte della ravennate Elisa Bravi - uccisa nella notte da marito - e la propria vicinanza alle due figlie. "Un momento così drammatico - si legge - deve una volta di più far capire quanto sia importante mantenere alta l'attenzione sul tema della violenza contro le donne, rilanciando l'appello a tutte coloro che ne sono vittime a rivolgersi ai centri antiviolenza (1522 il numero unico nazionale che si può contattare ventiquattr'ore su ventiquattro).

Proprio per dare parità di servizi a tutte le donne vittime di violenza della provincia di Ravenna, a discapito del comune di residenza, è in essere un protocollo d'intesa, grazie al quale ogni donna possa sentirsi accolta e protetta in ogni centro antiviolenza, tra il Comune di Ravenna, l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, l'Unione dei Comuni della Romagna Faentina, i Comuni di Cervia e Russi, l'Ausl della Romagna e le associazioni Linea Rosa (per Ravenna, Cervia e Russi), Demetra (per la Bassa Romagna) e Sos donna (per l'Unione Faentina) insieme all'associazione Donne in aiuto.