Corea del Nord lancia missili in acque Giappone, allarme in vista Olimpiadi Tokyo

·1 minuto per la lettura
Una bandiera della Corea del Nord nei pressi dell'ambasciata nazionale a Kuala Lumpur, in Malesia

SEOUL/TOKYO (Reuters) - La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici sospetti nel mare vicino al Giappone, evidenziando i progressi degli armamenti del paese, alimentando le tensioni in vista delle Olimpiadi di Tokyo e aggiungendo ulteriori pressioni sull'amministrazione Biden.

I presunti test sono stati riportati dalle autorità negli Stati Uniti, in Corea del Sud e in Giappone e coincidono con l'inizio del passaggio della torcia olimpica nella nazione ospitante.

Si tratterebbe dei primi test di missili balistici da parte della Corea del Nord in oltre un anno e i primi riportati durante la presidenza di Joe Biden, insediato a gennaio.

Secondo gli analisti gli ultimi test missilistici non implicano la fine della diplomazia di denuclearizzazione, ma evidenziano una scomoda verità per la nuova amministrazione statunitense: l'arsenale di Pyongyang migliora di giorno in giorno, ponendo nuove minacce e aumentando il proprio potenziale potere negoziale, se i colloqui dovessero riprendere.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)