Corea del Nord, parata con missili balistici, promette aumento arsenale nucleare

·1 minuto per la lettura
North Korean leader Kim Jong Un attends a meeting of the politburo of the ruling Workers' Party in Pyongyang

SEUL (Reuters) - La Corea del Nord accelererà lo sviluppo del proprio arsenale nucleare.

Lo ha detto il leader Kim Jong Un nel corso di una imponente parata militare in cui sono stati mostrati missili balistici intercontinentali e altre armi, secondo quando reso noto dai media di Stato.

La parata è avvenuta ieri sera durante le celebrazioni per l'anniversario della fondazione delle forze armate della Corea del Nord, ha riportato l'agenzia di stampa statale Kcna.

La manifestazione si è tenuta in un momento in cui Pyongyang ha intensificato i test sulle armi e le dimostrazioni di potenza militare, mentre i colloqui sulla denuclearizzazione con gli Stati Uniti sono a un'impasse e in Corea del Sud sta salendo al potere un'amministrazione conservatrice.

Funzionari statunitensi e sudcoreani dicono che ci sono segnali di nuove costruzioni nell'unico sito di test nucleari noto della Corea del Nord, ufficialmente chiuso dal 2018, fattore che indica che Pyongyang potrebbe prepararsi a riprendere i test sulle armi nucleari.

"Le forze nucleari della nostra Repubblica dovrebbero essere pienamente preparate a compiere la propria missione di responsabilità e attivare il deterrente in qualsiasi momento", ha detto Kim, secondo la Kcna.

La missione fondamentale della forza nucleare della Corea del Nord è quella di scoraggiare la guerra, ma il suo uso "non può mai essere limitato solamente a questa missione", ha aggiunto.

"Se qualche forza cercasse di violare gli interessi fondamentali del nostro Stato, le nostre forze nucleari dovranno portare avanti con decisione la seconda inattesa missione", ha detto Kim.

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli