Corea del Sud, da rifare il processo all'ex presidente Park

vgp

Roma, 29 ago. (askanews) - La Corte suprema sudcoreana ha annullato la condanna dell'ex presidente sudcoreana Park Geun-hye, che era stata accusata di corruzione e giudicata colpevole di aver preso tangenti da molte aziende tra cui la Samsung. L'alta corte ha quindi chiesto che l'ex presidente venga nuovamente processata. Nuovo processo anche per l'erede Samsung, Lee Jae-yong. Park, presidente dal 2008 al 2013, era stata condannata a 15 anni per aver ricevuto tangenti.