Corinaldo, sei arresti per omicidio: fermato anche un... -4-

Red/Nav

Roma, 3 ago. (askanews) - Molti sono stati gli episodi criminosi finiti all'attenzione degli inquirenti. Si comincia da un furto con strappo commesso nella notte tra il 9 e 10 marzo 2019 presso la discoteca "Dorian Grey" di Verona; si passa poi ad un altro furto commesso nella serata del 30 marzo 2019 all'interno dell'area di servizio "Esino Ovest" di Chiaravalle (autostrada A/14); altri due furti con strappo commessi nella notte tra il 30 e 31 marzo 2019 presso la discoteca "Mia Clubbing" di Porto Recanati (MC); quindi 5 furti con strappo commessi nella notte tra il 4 e 5 maggio 2019 presso la discoteca "Made Club" di Como e "K-Klass" di Tavernerio (CO). La refurtiva, 5 catenine d'oro, venivano recuperate dai Carabinieri del posto durante un mirato controllo alla circolazione stradale dopo essere state lanciate dall'auto in movimento. L'elenco continua e per il momento si chiude con due furti con strappo commessi nel tardo pomeriggio del 2 giugno 2019 presso la discoteca "Parco Europa" di Padova.

Sono in corso ulteriori indagini per altri numerosi episodi in relazione ai quali è stata accertata, all'interno delle discoteche, la presenza degli indagati e la commissione di furti con strappo. I locali d'interesse sono ubicati nelle seguenti Regioni: Abruzzo (Alba Adriatica); Emilia Romagna (Bologna, Ravenna, Forlì, Rimini, Modena, San Pietro in Casale, Cesena, Rottofreno, Parma, Colorno, Gattattico, Cattolica, Sassuolo, Bastiglia e Painoro); Lazio (Roma); Lombardia (Brescia, Bergamo, Cossato, Corte Franca, Coccaglio, Crema, Mantova, Sermide, Carate Brianza, Milano, Orio al Serio, Ghedi, Garlasco, Osio Sopra, Sesto San Giovanni, Sommo e Brusnengo); Marche (Porto Recanati, Civitanova Marche, Senigallia e Fabriano); Toscana (Lucca, Campi Bisenzio, Follonica, Viareggio, Certaldo e Firenze); Trentino Alto Adige (Trento); Umbria (Città di Castello e Perugia); Veneto (Bassano del Grappa, Roncade, Vicenza, Arquà Polesine, Castagnaro, Caldogno, Verona, Callara, San Bonifacio, Spersiano, Cavaion Veronese e Padova); Francia (Chessy, presso parco divertimenti "Disneyland").

Gli arrestati inoltre, in occasione dei suddetti viaggi effettuati per raggiungere le discoteche e per ritornare a casa dopo le serate musicali, hanno commesso dei furti anche all'interno di esercizi pubblici ubicati nelle aree di servizio autostradali, così come delle insolvenze fraudolente ai danni di strutture ricettive, ristoranti oppure di autonoleggi e tassisti, quando si sono avvalsi di questi ultimi servizi in alternativa alle loro autovetture.