Corinaldo, Soverini: Salvini si occupi problemi sicurezza veri

Pol

Roma, 3 ago. (askanews) - "Oggi sono stati assicurati alla Giustizia gli autori della tragedia di Corinaldo. In Italia la battaglia per sicurezza non è quella che combatte Salvini. Altri episodi si sono verificati in diverse città del Nord Italia. Si deve lavorare sulla prevenzione a questi fenomeni. In Italia, commettendo un tragico errore, la cultura della sicurezza è stata abdicata al solo contrasto dell'immigrazione clandestina. Lo dichiara il parlamentare del gruppo Misto Serse Soverini, esponente di Italia in comune.

"Cinque giovani vite spezzate più quella di una madre che aveva accompagnato il figlio al concerto. Senza contare numerosi feriti. Questo è stato il tragico bilancio di quella notte nella discoteca Lanterna Azzurra. Non si cancella il dolore per quelle famiglie dalle vite spezzate e la rabbia perché dietro questa tragedia c'era una banda di giovani rapinatori che con il semplice spruzzo di liquido urticante ha creato di proposito una situazione di panico. Unico scopo: agire indisturbati nel caos per portare via portafogli, cellulari, braccialetti e catenine d'oro. Gli spray anti aggressione sono a tutti gli effetti un'arma nelle mani di giovani criminali. Cosa intende fare - domanda il ministro dell'Interno? !