Corinavirus, Fi: docenti siano per studenti come medici per cittadini

Pol/Vlm

Roma, 10 mar. (askanews) - "Davvero molto possono fare i docenti delle scuole di ogni ordine e grado e delle Università in questo momento in cui siamo in piena emergenza sanitaria determinata dal coronavirus. - è quanto dichiarano le onorevoli Aprea e Saccani Jotti di Forza Italia in merito alla adozione della didattica a distanza da parte delle scuole e delle università. In queste ore - continuano le parlamentari di Forza Italia - nei presidi sanitari si vivono ore di intenso lavoro per far fronte alla giusta richiesta dei cittadini di essere curati. I nostri medici, i nostri infermieri, i nostri ricercatori, tutto il personale sanitario e il personale paramedico da giorni non ha tregua per essere all'altezza della sfida del coronavirus. Ognuno di noi deve fare la propria parte". Lo affermano in una nota congiunta le deputate di Forza Italia Valentina Aprea e Gloria Saccani Jotti, rispettivamente referente per l'istruzione e per l'università del movimento azzurro.

"Constatiamo con soddisfazione che il sistema di formazione e istruzione stia già rispondendo con tutte le sue risorse soprattutto umane, avendo attivato, anche con l'aiuto dei Ministeri dell'Istruzione e dell'Università lezioni a distanza. Lo hanno fatto per primi coloro che nelle scuole e nelle Università avevano già da tempo avviato attività di didattica digitale e di didattica a distanza. Con tanta buona volontà, disponibilità ed impegno, facendo leva su queste loro best pratice, hanno permesso ai loro studenti di non perdere neppure un'ora di lezione e, con riferimento alle Università, di confermare la prossima sessione di esami e di laurea. Per questo - sottolineano Aprea e Saccani Jotti - sentiamo forte l'esigenza di esprime il nostro ringraziamento sincero a tutti questi docenti. Forza Italia ha sostenuto e sostiene l'innovazione didattica e metodologica nelle scuole e nelle Università e incoraggia tutto il sistema ad andare aventi e a mettere in campo ogni azione mirata alla continuità didattica nelle scuole e nelle Università".(Segue)