Cornavirus, Raggi: flash mob sono un modo per sentirsi comunità

Gtu

Roma, 16 mar. (askanews) - La sindaca di Roma Virginia Raggi sostiene i flash mob che a Roma, e non solo, ogni giorno segnano il tempo d questa emergenza coronavirus.

"È partita questa campagna, i flash mob alle 18, ci si incontra tutti in finestra, al balcone di casa, e cantiamo tutti insieme", ha detto la sindaca in un video su Facebook rivolta ai romani. "E - ha aggiunto - ci sono persone che ci prendono anche un po' in giro, leggo nei commenti, è evidente che questo non risolve il sacrificio, ma è un momento in cui ci si ritrova tutti più vicini è comunque uno strumento in più. Non è la soluzione, ora la soluzione è stare in casa, ma riuscire a trovare momenti di condivisione aiuta, aiuta a farci capire che siamo tutti insieme, siamo una comunità". "Ho letto - aggiunge Raggi - alcuni post di persone che si sono inventate l'aperitivo alle 18, si vedono da balcone a balcone e fanno l'aperitivo, o cantano o si leggono dei libri. Vedo che vi state inventando un sacco di cose e credo che ciascuna di queste abbia un senso profondo e vadano valorizzate, e vi ringrazio per la creatività. "So che è dura e inventari queste cose ci aiuta a passare un po' di tempo e ci aiuta anche a conoscere i nostri vicini ma - conclude la sindaca - dobbiamo fare tutto il necessario per risucire a rispetatre le prescrizioni e stare a casa".