Corona minaccia di uccidersi per non tornare in carcere: il video

·1 minuto per la lettura
Fabrizio Corona ospedale
Fabrizio Corona ospedale

Il mattino dell’11 marzo alcuni agenti delle forze dell’ordine si sono recati a casa di Fabrizio Corona per prelevarlo e portarlo in carcere. L’ex Re dei paparazzi, a cui sono stati revocati i domiciliari, si è ferito e ha opposto resistenza.

Fabrizio Corona in ospedale

Prima di tornare in carcere Fabrizio Corona è stato trasportato dagli agenti nel più vicino ospedale, dove gli sono state medicate le ferite che si è procurato all’arrivo delle forze dell’ordine. La scena è stata immortalata dallo stesso Corona in un video diffuso tramite social, dove l’ex Re dei paparazzi rivolgendosi ai giudici ha detto:

“Dottoressa Corti (si riferisce al giudice Marina Corti), Lamanna (il procuratore generale Antonio Lamanna) questo è solo l’inizio. Quanto è vero dio che sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Che venga il presidente del Tribunale di Sorveglianza, che guardi gli atti”. Nelle immagini Corona ha il viso sporco di sangue e sua madre – anche lei presente sulla scena – dice: “Non ho più dignità”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

A Fabrizio Corona sono stati revocati gli arresti domiciliari anche per via di alcune violazioni che avrebbe commesso attraverso i social. Poco più di un anno fa l’ex Re dei paparazzi aveva trascorso un periodo in una comunità di recupero per poi tornare a scontare la sua pena in casa sua. Con lui è quasi sempre stato presente il figlio Carlos Maria.