Coronavirus: 100mila euro raccolti da Unione brand ristorazione italiana

Coronavirus: 100mila euro raccolti da Unione brand ristorazione italiana

Milano, 5 mar. (Labitalia) – “Tenere la città Viva e non farla fermare come recita il nostro ormai famoso #milanononsiferma, una promessa che abbiamo mantenuto”. Lo dichiara Salvatore Maresca, di Muu Muzzarella, tra i fondatori dell’Associazione Unione dei brand della ristorazione italiana, che, in una sola settimana, ha raccolto la somma di 100.000 euro tra le oltre 100 imprese aderenti, che ha donato a due grandi Associazioni di volontari impegnati sull’emergenza Coronavirus: Croce Rossa e Anpas. Le due Associazioni hanno destinato le somme ricevute all’acquisto di apparecchiature e materiali sanitari.

“Nonostante le difficoltà economiche che questa situazione sta provocando alle attività ci eravamo ripromessi di dare un segnale concreto privilegiando una politica 'del fare' tipica di noi imprenditori. Sono soddisfatto che da un evento così negativo si sia creata una sinergia spontanea che sicuramente perdurerà, tra noi imprenditori milanesi, anche quando il tutto sarà alle spalle”, racconta Maresca.

La libera associazione dei brand della ristorazione italiana è nata a Milano il 24 febbraio scorso per dare un segnale di presenza e supporto ai cittadini, nel rispetto delle indicazioni diffuse dagli enti competenti in tema di contenimento della diffusione del Covid-19 e rappresenta oltre 10.000 lavoratori impegnati in un comparto in grave sofferenza dalla diffusione nel nostro Paese del Coronavirus.