Coronavirus, 15 americani in quarantena in un hotel di Betlemme

Fth

Roma, 7 mar. (askanews) - Quindici cittadini statunitensi sono stati messi in quarantena in un hotel a Betlemme in Cisgiordania per precauzioni contro il coronavirus. Lo ha detto un portavoce dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) come riportano diversi media locali.

Betlemme, città nella Cisgiordania occupata è stata chiusa giovedì scorso dopo la scoperta casi di coronaviurus. Alcuni dei primi casi sono stati segnalati tra il personale dell'Angel Hotel di Betlemme. Oggi, il portavoce di Anp, Ibrahim Melhem ha dichiarato che un gruppo di visitatori americani era isolato nell'edificio, senza fornire ulteriori dettagli sulle loro condizioni.

Un funzionario dell'ambasciata americana a Gerusalemme ha dichiarato di essere a conoscenza delle notizie. "Per motivi di privacy, non abbiamo ulteriori dettagli da condividere", ha aggiunto secondo quanto citato dall'agenzia Reuters.