Coronavirus, 18enne positiva gira in macchina: controllo dei carabinieri e denuncia

·2 minuto per la lettura
Covid Vercelli
Covid Vercelli

Una ragazza è stata trovata fuori dalla propria abitazione, nonostante la positività al Covid-19 certificata dall’Asl di competenza. La notizia è stata diffusa da La Stampa che ha fornito i dettagli sulla vicenda accaduta in provincia di Vercelli.

Positiva al Covid va in auto con gli amici

Durante il periodo di quarantena la giovane non sarebbe dovuta uscire di casa, ma invece ciò non sarebbe stato rispettato. La ragazzi di 18 anni abita a Vercelli ed è stata scoperta durante un controllo dei carabinieri di Cossato. Stava viaggiando a bordo di una vettura con quattro amici. Dopo i controlli del caso è arrivata la scoperta: si trattava di una giovane in quarantena a causa della positività al Coronavirus.

Positiva al Covid va in auto con gli amici, la novità

I controlli delle forze dell’ordine, mediante anche il supporto dell’Asl di Vercelli, hanno così permesso di confermare la positività della giovane che le era stata regolarmente notificata negli scorsi giorni. Intanto la ragazza è stata denunciata, i quattro amici multati per non aver preso le precauzioni contro la diffusione del Covid. Per tutti è stato intanto disposto il periodo di quarantena, così come accade nel caso di contatti stretti con un positivo.

Positiva al Covid va in auto con gli amici, altri episodi

Una donna ha cercato di rubare della merce in un supermercato per un valore di 200 euro. Dopo i controlli del caso è stata scoperta inoltre positiva al Covid. La vicenda ha avuto come teatro il supermercato Bennet di Campo Grande a Brescia. Un reato e una violazione di norma in un colpo solo per una 55enne del posto. I dipendenti del market hanno notato la messa in scena e i movimenti furtivi della 55enne: segnalato alle autorità il furto della merce avvenuto all’interno del supermercato.

Circola da mesi, sui social network, una storia completamente falsa sul presunto ritrovamento di una donna positiva al Covid nel supermercato: si parla di un medico che ha riconosciuto un positivo e lo ha fatto chiamare in cassa. La storia rimane sempre uguale, ma cambia la location e scatena tantissimi commenti. Questa fake news continua a girare, ma intanto il direttore del supermercato incriminato a Bari è stato tempestato di chiamate da clienti e dagli organi d’informazione locali per un chiarirmento in merito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli