Coronavirus, quattro militari italiani in Afghanistan positivi: “Stanno bene”

coronavirus militari italiani afghanistan

Quattro militari italiani stanziati in Afghanistan sono positivi ai test per il coronavirus. A renderlo noto il ministero della Difesa il quale ha aggiunto che stanno bene ed erano già in quarantena preventiva prevista dalla NATO per la missione Resolute Report.

Coronavirus: militari italiani in Afghanistan positivi

Si tratta in particolare di tre componenti dell’Esercito e uno dell’Aeronautica militare del contingente dislocato presso la base italiana di Herat. Lo Stato Maggiore della Difesa ha spiegato che i quattro si trovavano già in isolamento una volta entrati nello stato dopo lo screening effettuato in patria alla partenza e risultato negativo. Pertanto non hanno avuto alcun contatto con il personale sul campo.

Una volta avuta conferma della loro positività, sono immediatamente scattate le procedure di assistenza sanitaria che hanno portato a constatare che tutti e quatto i soldati sono in buone condizioni di salute. Continueranno dunque il loro periodo di quarantena presso la base e il personale sanitario li terrà controllati fornendo loro tutte le cure necessarie.

Il Comando del contingente italiano ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo. Il Taac-W continua comunque ad essere operativo e ad agire regolarmente nell’ambito della missione Nato Resolute Support che garantisce assistenza, consulenza addestramento alle Forze di Sicurezza Afghane. A monitorare la loro situazione vi è il Generale Enzo Vecciarelli che controlla tutte le missioni e operazioni nazionali e internazionali.