Coronavirus, 84 i casi confermati in Cisgiordania

Mgi

Roma, 26 mar. (askanews) - È salito a 84 il numero dei casi confermati di coronavirus in Cisgiordania: lo ha reso noto l'Autorità Nazionale palestinese, precisando che un nuovo focolaio è stato scoperto nella località di Biddu, dove ieri è deceduto il primo paziente, una donna di sessant'anni.

La vittima lavorava in Israele, dove i casi confermati sono oltre 2.600 con otto decessi; l'Anp ha chiesto a tutti i palestinesi che lavorano nello Stato ebraico di fare ritorno in Cisgiordania, dove tuttavia saranno obbligati a osservare l'autoisolamento pena l'accusa di tentato omicidio.