Coronavirus: ad Arezzo nozze con guanti e mascherina

Daniele Cerofolini e Vanessa Fabbri sposi ai tempi del coronavirus

L'amore non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte al coronavirus. Daniele Cerofolini e Vanessa Fabbri il primo giorno di primavera hanno pronunciato il fatidico “sì” con guanti, mascherina e nessun invitato. Cantante lei, bassista lui hanno celebrato il matrimonio in comune a Cavriglia, in provincia si Arezzo, alla presenza del sindaco Leonardo Degli Innocenti O Sanni.

CORONAVIRUS, SEGNALI DI SPERANZA | LE BUONE NOTIZIE

CORONAVIRUS: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO SULL’EMERGENZA

“IoRestoaCasa”: APPELLI E CONSIGLI PER AFFRONTARE L’EPIDEMIA

Il primo cittadino, emozionato per l'evento in piena emergenza coronavirus, ha deciso di condividere le foto di questo giorno indimenticabile sui social: "C’è chi nonostante la tragedia decide di sposarsi oggi, primo giorno di primavera e giornata mondiale della poesia. Già, nonostante tutto".

LEGGI ANCHE: Olimpiadi a rischio, Federica Pellegrini sdrammatizza con uno show sui social

Un inno all'amore che tutto può, come ha ben sottolineato il sindaco: "Daniele Cerofolini e Vanessa Fabbri si sono detti “si” per sempre stamani davanti a me, in una sala consiliare solo apparentemente vuota, ma mai come oggi piena. Piena della dimostrazione più alta, più bella e più feconda: che l’amore non si ferma di fronte a niente e nessuno. Neppure di fronte alla morte, figuriamoci ad un virus. Ecco, volevo dirvi che mi sono emozionato. E che mi ricorderò per sempre di questo giorno. Quel “si, lo voglio” lo ha sentito il cielo. Non c’era mascherina che tenesse".

In piena emergenza coronavirus sono tanti quelli che hanno deciso di rinviare le nozze, visto anche lo stop alle celebrazioni fino al 3 aprile imposto dal decreto governativo dell'8 marzo. Al dispiacere dei futuri sposi, che dovranno aspettare ancora qualche mese, va aggiunto il calo di fatturato di wedding planner, strutture ricettive, catering e settore florovivaistico. Daniele e Vanessa, invece, a una distanza di un metro l'uno dall'altro, con guanti e mascherina si sono promessi amore eterno in una cerimonia a "numero chiuso", con il sindaco e altre tre persone.

LEGGI ANCHE: Il Pastificio Rana non si ferma e aumenta gli stipendi