Coronavirus, Africa 100mila morti e timori per variante sudafricana

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 feb. (askanews) - Il bilancio dei decessi in Africa dovuti al Covid-19 si avvicina a quota 100mila, cifra molto inferiore a quella di altri continenti e pure singoli Paesi, ma in rapida crescita, come segnala Reuters, che ha realizzato il conteggio. La seconda ondata di infezioni travolge gli ospedali africani e cresce il timore che la variante sudafricana del virus si sia diffusa in tutti i Paesi circostanti.

Il bilancio confermato dei morti in Africa è di 99.800: poco rispetto all'Europa che marcia verso i 900.000 morti, con la sola Italia che ha superato i 90mila decessi.

Le morti da Covid stanno però aumentando in tutta l'Africa, con il Sudafrica - devastato dalla variante più contaggiosa - che rappresenta quasi la metà del bilancio.

Secondo Richard Mihigo, coordinatore del programma di immunizzazione presso l'ufficio per l'Africa dell'Organizzazione mondiale della sanità, l'aumento dei decessi in Paesi vicino al Sudafrica come Zimbabwe, Mozambico e Malawi, segnalano la possibilità che la variante 501Y.V2 identificata in Sudafrica alla fine dell'anno scorso si sia diffusa in tutta l'Africa meridionale.