Coronavirus, agente positivo nel carcere di Firenze

Xfi

Firenze, 11 mar. (askanews) - Un agente di polizia penitenziaria all'interno del carce fiorentino di Sollicciano è risultato positivo al coronavirus. E' stata questa notizia a scatenare le proteste che da alcuni giorni portano avanti i detenuti. Questa mattina alcuni di loro hanno dato fuoco a coperte e materassi, rendendo necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Non ci sarebbero feriti, da una prima ricostruzione. I detenuti fanno sentire continuamente le proprie voci, urlando e battendo alle pareti delle celle. Contestano, come in altre parti d'Italia, le restrizioni contro il contagio, che giudicano inutili, e, al tempo stesso, temono per la propria salute a causa del sovraffollamento.