Coronavirus, Aifa frena su Avigan: "Il farmaco non si trova in Ue"

webinfo@adnkronos.com

A quanto apprende l'Adnkronos Salute, l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) non ha ancora autorizzato in maniera definitiva lo studio sul farmaco giapponese Avigan (favipiravir), innanzitutto perché sono in corso in queste ore alcune importanti valutazioni, fra le quali quella non poco rilevante su come reperire il medicinale per i pazienti italiani. Il farmaco non è infatti reperibile né in Europa né negli Stati Uniti. 

D'altro canto, ieri in serata, la Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia, aveva pubblicato una nota in cui si evidenziava il lavoro in corso per "la valutazione di un programma di sperimentazione clinica per studiare efficacia e sicurezza di questo trattamento". Non un 'via libera' al trial, dunque, ma un'indagine sulla sua fattibilità.