Coronavirus, Aimi (Fi): obbligo mascherina per chi esce fuori casa

Pol/Vlm

Roma, 19 mar. (askanews) - "E' assolutamente necessario introdurre l'obbligo di indossare la mascherina per chi esce fuori casa. Ancora troppe persone non hanno compreso che il coronavirus è un fatto serissimo, che il sistema sanitario rischia di collassare e che dobbiamo tutelare noi stessi e chi ci sta intorno. C'è gente che ancora lamenta di non poter fare più la corsetta, le città sono piene di capannelli di persone incuranti del dramma". Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Enrico Aimi.

"In molti casi non si rientra solo nell'ambito dell'art. 650 del codice penale: la norma penale più corretta da applicarsi sarebbe l'art. 260 Regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265 (testo unico delle leggi sanitarie), più grave del 650 del codice penale, che punisce con l'arresto fino a sei mesi. Per questo ritengo fondamentale che si introduca l'obbligo di indossare la mascherina, che è il presidio minimo di protezione, esattamente come è obbligatorio indossare la cintura di sicurezza. I nostri medici, infermieri, operatori sanitari, sono tutti i giorni in trincea per cercare di sconfiggere questo male e non possiamo consentire che si demotivino perché, tutto intorno, c'è chi non capisce che siamo in serio pericolo. Mi appello alle Istituzioni, affinché quest'obbligo sia introdotto quanto prima", conclude.