Coronavirus, allarme Federcuochi: 50 mln persi nei prossimi 3 mesi

Ssa

Roma, 2 mar. (askanews) - La Federazione Italiana Cuochi annuncia che le previsioni per i prossimi 3 mesi di emergenza Coronavirus prefigurano uno scenario drammatico. Si stima infatti che le disdette degli eventi in programma (per ristorazione e catering) saranno pari all'80%, con una perdita economica che si aggirerà intorno ai 50 milioni di euro. Inoltre, il 30% dei cuochi a contratto è stato messo in ferie forzate per la mancanza di lavoro, con ulteriore aggravio della situazione economica e sociale.

"Ogni giorno ai nostri uffici arrivano migliaia di chiamate da tutta Italia - dichiara Rocco Pozzulo, presidente Federcuochi - ristoratori, titolari di catering, cuochi che non sanno più cosa fare di fronte a una situazione di questa portata. La disperazione di queste persone è una cosa che ti colpisce dritto al cuore, come professionista e come uomo. Parliamo di decine di migliaia di famiglie coinvolte, una crisi devastante. Mi auguro che il Governo renda disponibili al più presto tutti gli strumenti idonei per superare questo tragico momento storico".