Coronavirus, Alto Adige: banche concedono differimento per mutui

Cro/Ska

Roma, 13 mar. (askanews) - Le banche altoatesine concedono un differimento per i mutui a famiglie e imprese. La Provincia lavora per differimenti nel pagamento del fondo di rotazione.

Il presidente Arno Kompatscher plaude all'iniziativa delle banche altoatesine: famiglie e imprese hanno la possibilità di chiedere - senza particolari procedure formali - una dilazione fino a 12 mesi per crediti a medio-lungo termine, così come - in alternativa o in aggiunta - prolungarne la durata fino a 24 mesi per ottenere in questo modo una riduzione della rata. Queste misure non prevedono costi aggiuntivi o modifiche dei tassi per i clienti. Dopo la videoconferenza di mercoledì nella quale la Giunta provinciale insieme ai rappresentanti degli istituti di credito hanno analizzato possibili misure a sostegno delle famiglie e delle imprese, quello di oggi è il primo segnale concreto diretto alla popolazione altoatesina.

Un Pacchetto Alto Adige per le conseguenze dell'epidemia

La Giunta provinciale affiancherà queste misure provenienti dal settore bancario concedendo a sua volta differimenti del pagamento di prestiti ottenuti dal fondo di rotazione (L.P. 9/1991). La Giunta metterà inoltre a disposizione delle cooperative di garanzia capitale aggiuntivo per consentire la rinegoziazione e il rifinanziamento del debito. A prescindere da questo sostegno in tema finanziario, la Giunta sta lavorando a un complessivo Pacchetto Alto Adige trasversale ai settori economici e amministrativi. In aggiunta e a completamento delle misure statali in arrivo, il Pacchetto Alto Adige intende offrire il massimo supporto possibile in tutti gli ambiti in cui le famiglie, le imprese e le organizzazioni hanno derivato difficoltà dall'epidemia da Coronavirus.