Coronavirus, Amazon limita gli ordini: “Solo beni di prima necessità”

Coronavirus Amazon

Per far fronte all’epidemia e contenere il Coronavirus, Amazon pone un freno e limita gli ordini: stop ai beni che non sono di prima necessità.

Coronavirus, Amazon limita gli ordini

Il colosso dell’e-commerce di Jeff Bezos si adegua alle restrizioni più severe adottate per contrastare la pandemia in corso. La precedenza, infatti, sarà data ai beni di prima necessità: in tal caso la spedizione verrà garantita. È la società stessa ad averlo precisato in una nota. L’obiettivo è tutelare i propri lavoratori, evitare ai corrieri viaggi inutili e ridurre il personale nei magazzini. Così facendo, si vogliono diminuire i contatti, arginando la rapida diffusione del virus.

  • LEGGI ANCHE: Tasso di mortalità Coronavirus: i dati per età, sesso e patologie pregresse

Amazon ha deciso di dedicare la sua attività ai prodotti che hanno “la massima priorità”. La disposizione è valida da sabato 21 marzo. Smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità sia su Amazon.it sia su Amazon.fr. Così si legge in una nota diffusa da Amazon. Dalla società, inoltre, hanno tenuto a precisare che tutti gli ordini già effettuati saranno regolarmente consegnati.

Negli ultimi giorni l’azienda si era attivata garantendo più spazio nei magazzini europei e statunitensi, affinché si potessero raccogliere e accumulare beni di prima necessità da consegnare alla popolazione. Al contrario, sono stati messi in secondo piano prodotti come gli smartphone. La priorità riguarda cibo, prodotti per la salute e libri. Da Amazon, inoltre, fanno sapere: “Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita e apprezziamo la loro comprensione. Diamo temporaneamente priorità a questi prodotti per i clienti”. Così si ribadisce nel comunicato ufficiale.

Recentemente Amazon ha annunciato un piano da 100mila assunzioni negli USA. Inoltre, alle migliaia di persone che nelle settimane di emergenza sanitaria non potranno lavorare, si garantisce l’inserimento nei vari team della multinazionale.