Coronavirus, Amendola: chiudere i confini non serve

red/Mgi

Roma, 19 mar. (askanews) - "L'Europa o è adesso o è mai più. Non mi ha mai preso la retorica europeista e nemmeno quella antieuropeista, ma proprio questa sfida che abbiamo di fronte dimostra che chiuderci nei nostri confini non servirebbe a niente e che uniti possiamo affrontare questa sfida. Certo, ci sono stati ritardi ed elementi che non vanno bene, ma l'integrazione rafforza chi vuole difendere gli interessi nazionali, non li indebolisce. Il contrario di chi pensa che distruggendo l'Europa saremo più solidi e più forti. Proprio questa crisi ci dimostra il bisogno di Europa, certamente di un'Europa diversa, come quella che si muove come si stanno muovendo la Commissione e la Bce in queste ore, a fianco dei popoli provati da una dura battaglia". Lo ha detto a Sky TG24, il ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola.

"Ognuno - ha spiegato - sta facendo la sua parte ed è evidente che eravamo impreparati tutti a questa pandemia. Come Europa siamo alla prova del fuoco e dobbiamo mettere in campo tutto quello che è necessario, a qualunque costo".